Bici da viaggio: come sceglierla per non sbagliare

Bici da viaggio: come sceglierla per non sbagliare

Confortevole, solida e affidabile. Queste le caratteristiche fondamentali di una bici da viaggio. Che nasca con il nome di gravel bike o con quello di bici da trekking poco importa. Ciò che rende la tua due ruote una perfetta bici da cicloturismo è l’attenzione per alcuni dettagli imprescindibili per chi viaggia.

Il telaio della bici da viaggio

Partiamo dal telaio, lo scheletro della nostra bici da viaggio. I materiali più indicati sono sicuramente l’acciaio e l’alluminio. La scelta è del tutto soggettiva: il primo è più elastico e ammortizza meglio, il secondo può dare una sensazione di maggiore rigidezza. Entrambi robusti e performanti, differiscono sostanzialmente nel comportamento del materiale in caso di rottura: l’alluminio risulta difficile da saldare, mentre sull’acciaio può intervenire un qualunque fabbro. Se scegliete un telaio in acciaio, non dimenticate di proteggerlo con una buona vernice antiruggine. Per quanto riguarda le geometrie, mai cadere nell’errore di ritenere che la posizione eretta sia la più comoda per viaggiare: il peso del busto andrebbe a scaricarsi unicamente sulla fascia lombosacrale, anziché distribuirsi uniformemente lungo l’intera colonna vertebrale.

Bici da cicloturismo: selle comode e traspiranti

Per chi sceglie una bici da cicloturismo, la sella rappresenta un accessorio di fondamentale importanza. Perché la nostra esperienza di viaggio non diventi “traumatica” è dunque importante optare per un modello disegnato in modo da non comprimere la zona perineale, dotato di una generosa scanalatura centrale e realizzato in materiale traspirante, preferibilmente in pelle. Una sella comoda previene, inoltre, l’assunzione di posture sbagliate che andrebbero a vanificare gli effetti benefici dello spostarsi in bicicletta.

Il cambio: il miglior amico di chi viaggia in bici

La bici da viaggio prevede lo spostamento delle persona e dei suoi bagagli. In salita diventa particolarmente faticoso movimentare pesi considerevoli: via libera, quindi, a cambi da mountain bike e rapporti ridotti in grado di supportare il mezzo nell’affrontare anche i dislivelli più impegnativi.

Bici da turismo: gli pneumatici giusti

Stiamo parlando di bici da viaggio. Dimentichiamo pertanto la velocità, privilegiando la lenta scoperta del territorio, assaporandone i profumi e i colori, concedendoci anche qualche fuoripista. Per affrontare qualsiasi tipo di tracciato, gli pneumatici più adatti ad una bici da turismo presentano un profilo leggermente scanalato e una larghezza consigliata di almeno 32 mm, garantendo ottima stabilità sia sull’asfalto che nei tratti sterrati.

Visibilità: luci accese anche di giorno!

Per viaggiare in sicurezza, l’illuminazione è fondamentale anche in bici: non tanto per viaggiare di notte (dopo aver percorso un buon numero di chilometri, il risposo notturno è una priorità per ogni ciclista), ma per essere sempre ben visibili in galleria o in condizioni atmosferiche avverse, dalla nebbia alla pioggia.

Portapacchi e borse da bici

Pur scegliendo di portare con se’ un corredo essenziale, il cicloturista avrà bisogno di capienti portapacchi in grado di accogliere tutto il necessario per l’intera durata del viaggio. Per borse da bici leggere e resistenti, funzionali pur senza rinunciare a un tocco di stile, le sacche della linea bike touring di Ortlieb offrono ampi spazi nonostante il peso netto minimale. Realizzate in tessuto impermeabile, sono disponibili in una vasta gamma di colori che ne favoriscono la visibilità.

Il tuo bike hotel in un clic

Non ti resta che partire. Trova il tuo bike hotel ideale tra le strutture selezionate per te da Bike Hotel Guide: ti basterà inserire la località che ti interessa o la bike experience che stai cercando per consultare un elenco di strutture su misura per te > scopri di più!

Immagine prodotto da ortlieb.com