Pista ciclabile di Sanremo: 24 km tra sport e natura

Pista ciclabile di Sanremo: 24 km tra sport e natura

In bici anche d’inverno? Si può! Per vivere una bike experience “senza mezze stagioni”, la pista ciclabile di Sanremo rappresenta una location d’eccezione. Il clima gradevole 365 giorni l’anno permette di lasciarsi alle spalle freddo e grigiore per sentirsi sempre in primavera. Palme, oleandri in fiore, pini marittimi e ulivi, incorniciano un paesaggio unico, dove lasciarsi inebriare dal profumo del mare e dall’azzurro che domina la vista. Il contatto diretto col mare la rende, tuttavia, sconsigliabile durante le giornate di vento forte o mareggiata.

Dai binari alle due ruote: le origini della pista ciclabile di Sanremo

Completata nel 1872, la linea ferroviaria Genova-Ventimiglia correva lungo la Riviera di Ponente, passando attraverso centri abitati, orti e giardini, sfruttando la sottile striscia di terra che divideva la S.S. Aurelia e il mare. Prevalentemente costruita su binario unico, ha da sempre sofferto dei disagi legati alla scarsità di spazio a disposizione del traffico ferroviario, assistendo a un graduale ampliamento attraverso raddoppi di binario (per gran parte ancora in fase di progetto). La tratta tra San Lorenzo a Mare e Ospedaletti, trasformata dal 2008 nell’attuale pista ciclabile del Ponente Ligure, rappresenta oggi un’autentica perla dell’Italia ciclabile.

L’itinerario: 8 tappe lungo la Riviera dei Fiori

24 km tra arte, natura e cultura, attraversando suggestivi centri abitati e oasi naturalistiche incontaminate. Ma anche punti di ristoro dove assaporare una golosa focaccia genovese, recuperando le energie per affrontare il resto del percorso. Tutti in sella, quindi, alla scoperta della pista ciclabile di Sanremo!

La pista ciclabile di San Lorenzo al Mare

Dal borgo di San Lorenzo, affacciato sul mare, ha inizio il nostro viaggio. Questo primo tratto non presenta difficoltà, tuttavia dovrete percorrere circa 1 km in galleria (illuminata e protetta da tettoie anti-umidità). Ma non temete: la luce in fondo al tunnel si intravede già dopo pochi metri e, all’uscita, il paesaggio vi lascerà senza fiato! Nei pressi della pista ciclabile sono presenti diversi parcheggi, sia gratuiti (presso il cimitero) che a pagamento (vecchia stazione ferroviaria). Una sola avvertenza se vi muovete con i mezzi pubblici: gli autobus di linea non consentono il trasporto delle bici, pertanto vi consigliamo di usufruire dei numerosi punti di noleggio bici della pista ciclabile di Sanremo.

Costarainera: panorami mozzafiato, arte e storia

Una piazzola a strapiombo sul mare attende i biker all’uscita della galleria. Costarainera si trova infatti sulla cima di un colle, 240 metri sopra il livello del mare, da dove domina l’intera pista ciclabile di Sanremo. Vale la pena di abbandonare brevemente la ciclovia, con i suoi pittoreschi scorci sul mare, per visitare il centro storico e la chiesa di San Giovanni Battista. Ci attende ora un nuovo tratto in galleria a rendere questo percorso ancor più ricco di sorprese.

Una pausa in spiaggia a Cipressa

Antico borgo di contadini e pescatori, Cipressa accoglie i ciclisti con una bellissima piazzola dove riprendere fiato ammirando il paesaggio o scendendo in spiaggia tramite un’apposita scalinata. Per gli amanti del triathlon, l’occasione è ghiotta per una nuotata! Il percorso ciclabile riprende poi scorrendo a lato della statale, offrendo suggestive vedute delle scogliere sottostanti.

Riva Ligure

Tra campi e stradine, questo tratto di pista ciclabile è molto particolare facendo, infatti, da spartiacque tra il centro storico e il resto del borgo. Riva Ligure, località balneare tra le più amate, offre anche un comodo accesso alla pista ciclabile con ampio parcheggio per le auto.

Santo Stefano al Mare

Costeggiando il porto turistico di Marina degli Aregai, la pista ciclabile di Sanremo prosegue parallelamente alla statale Aurelia, ma diversi metri sotto il livello della strada. Dopo una prima parte di rettilineo, si passa sotto il ponte d’accesso al lungomare. Superato il cimitero e un piccolo viadotto, la pista ciclabile s’infila tra le suggestive viuzze del paese, per poi riprendere il rettilineo che conduce ad Arma di Taggia.

Arma di Taggia: l’abitato

In regione Prati, la pista ciclabile di Sanremo corre tra i campi coltivati sino a raggiungere il ponte sul Torrente Argentina. Oltrepassato il ponte, la pista ciclabile incontra un’ampia area pianeggiante e, oltrepassata la vecchia stazione, entra nell’abitato con le sue numerose attività commerciali.

La ciclabile di Sanremo

Tra musica, fiori e turisti che tutto l’anno affollano la “capitale del Ponente Ligure”, finalmente la pista ciclabile di Saremo sovrasta il litorale e le sue spiagge, per poi tuffarsi nel cuore pulsante della cittadina ligure. Massima attenzione, quindi, a svincoli e incroci con le strade urbane! Costeggiando la passeggiata a mare di Corso Imperatrice, l’itinerario su due ruote riprende verso Ospedaletti.

Fine della pista ciclabile a Ospedaletti

Superata la lunga galleria di Capo Nero (di circa due 2 km), abbellita da frasi dedicate ai protagonisti della celeberrima “Milano-Sanremo”, la pista ciclabile di Ospedaletti non presenta difficoltà, regalando una suggestiva conclusione al nostro itinerario lungo la Riviera dei Fiori. Non lontano dal confine con la Francia, il borgo di Ospedaletti è abbracciato da anfiteatro naturale tra Capo Sant’Ampelio e Capo Nero. Fondato dai Cavalieri di Rodi e portato al suo massimo splendore dai Cavalieri di Malta, Ospedaletti vi sorprenderà con le sue ville e la lussureggiante vegetazione subtropicale: dagli eucalipti ai limoni, dalle palme ai fiori che colorano il paesaggio.

I servizi della ciclabile di Sanremo: comfort e sicurezza su due ruote

La pista ciclabile di Sanremo rappresenta un impianto davvero unico nel suo genere (e non solo dal punto di vista naturale e paesaggistico). La qualità del tracciato e i servizi offerti ne fanno un paradigma per le attuali politiche di riqualificazione del territorio e promozione del cicloturismo. La pista ciclabile di Sanremo, infatti, è completamente asfaltata e dotata di segnaletica orizzontale e verticale, le gallerie sono illuminate e l’intero percorso ciclabile è attrezzato con apposite colonnine SOS per richieste di soccorso. Due corsie di marcia consentono un’agevole percorrenza sia per le bici che per i camminatori. Bike hotel, punti di ristoro e slarghi panoramici con panchine, consentono di vivere l’esperienza cicloturistica nel massimo relax, con numerosi punti di noleggio bici per attività combinate “bike and hiking”.

pistaciclabile.com