Nasce la BGY Airport Granfondo: il 14 maggio la prima edizione

Nasce la BGY Airport Granfondo: il 14 maggio la prima edizione

Il 14 maggio 2023 si disputerà la prima edizione della BGY Airport Granfondo, corsa ideata dalla G.M.S. che ha organizzato per 25 anni anche la Granfondo Felice Gimondi.

Al fianco di G.M.S. ci sarà anche Sacbo, l’azienda che gestisce l’aeroporto di Milano Bergamo a Orio al Serio. La manifestazione ha l’obiettivo di valorizzare la bicicletta e il tema della mobilità sostenibile, e nasce dall’idea di adeguare la proposta della granfondo rivolgendosi anche ai più giovani, integrandola alla realtà di una città come Bergamo.

La BGY Airport Granfondo sostituirà proprio la corsa intitolata allo storico campione italiano: secondo gli organizzatori, dopo la scomparsa del grande ciclista bergamasco avvenuta nell’estate 2019, lo spirito che aveva sempre caratterizzato la manifestazione non sembrava essere più lo stesso.

Nel piano di sviluppo che ne ha fatto un modello multimodale, destinato nel 2026 a essere dotato di un collegamento ferroviario con Milano Centrale e l’alta velocità, l’aeroporto bergamasco guarda all’espansione della viabilità leggera (dall’aerostazione si arriva in centro città in soli 4 km, tutti su piste ciclabili) e dei servizi connessi all’uso della bici, come la realizzazione del primo punto di assistenza a chi fa uso della bicicletta ed i servizi di deposito e noleggio. Un’attenzione che è valsa all’aeroporto, primo in assoluto a livello europeo, la qualifica di “Aeroporto bike friendly”. 

“È proprio questo l’aspetto fondamentale del nuovo progetto”, ha spiegato Giuseppe Manenti, responsabile di G.M.S. “L’aeroporto è stato determinante per la crescita turistica di Bergamo e la bicicletta sarà sempre di più determinante per consentire ai visitatori di scoprire e apprezzare la città e tutta la bellissima provincia che la circonda”.

“La BGY Airport Granfondo vuole essere un tassello fondamentale per valorizzare Bergamo, le sue bellezze artistiche e storiche e la sua vocazione al turismo ecosostenibile”.

I percorsi

La Granfondo prevederà tre percorsi: uno da 89,4 km, uno da 128,8 km e uno da 162,1 km. Partenze e arrivi saranno a Bergamo.

Il tracciato più breve presenta 1400 metri di dislivello totale e 23 km di salita, distribuiti lungo il Colle del Pasta, Colle del Gallo e Selvino.

Quello intermedio vedrà aumentare il dislivello a 2100 metri e i chilometri di salita complessivi a 33. Oltre alle tre asperità già presenti nel percorso più corto, i corridori affronteranno anche il Costa d’Olda.

Infine, il percorso da 162 km avrà un dislivello totale di 3050 metri e 48,8 km all’insù. Le salite da affrontare, nell’ordine, saranno le seguenti: Colle del Pasta, Colle del Gallo, Selvino, Costa d’Olda, Forcella di Berbenno e Costa Valle Imagna.

L’apertura delle iscrizioni è fissata per giovedì 15 dicembre: tutte le info sono disponibili sul sito www.granfondobgy.it.

In foto: il presidente di Sacbo Giovanni Sanga (a sinistra) e il capo dell’organizzazione G.M.S. Giuseppe Manenti (Credits: G.M.S.)