Ca’ del Poggio confermata cornice del Giro d’Italia

Ca’ del Poggio confermata cornice del Giro d’Italia

Il Giro d’Italia torna sul Muro di Ca’ del Poggio. Infatti, anche la 105^ edizione della corsa rosa percorrerà la salita simbolo delle terre del Prosecco. E’ la sesta volta per la località veneta, dopo i successi del 2009, 2013, 2014, 2017 e 2020.

Il Muro di Ca’ del Poggio sarà inserito in una tappa per velocisti fortemente voluta dalla Regione Veneto, che scatterà da Borgo Valsugana, in Trentino, e si concluderà a Treviso, dopo 146 chilometri di corsa.

Gli organizzatori del Giro d’Italia non hanno comunicato la data di svolgimento, ma la Borgo Valsugana–Treviso sarà comunque la settima e ultima tappa dedicata ai velocisti.

L’ultimo transito del Giro d’Italia sul Muro di Ca’ del Poggio è avvenuto il 17 ottobre del 2020, nell’inedita versione autunnale della corsa rosa dovuta all’emergenza sanitaria. E anche quel giorno, nonostante le restrizioni imposte dalla pandemia, fu uno spettacolo indimenticabile, con migliaia di appassionati assiepati tra i vigneti per accogliere il passaggio dei ciclisti. Una grande festa rosa, tra le colline del Prosecco riconosciute Patrimonio Mondiale dell’Unesco, che promette di rinnovarsi anche nel 2022.

Il Muro di Ca’ del Poggio si sviluppa per poco più di un chilometro su strada interamente asfaltata, con pendenza media del 15% e punte del 19%. E’ uno strappo deciso, quasi violento, che si candida ad essere tra i momenti più apprezzati del prossimo Giro d’Italia.

Comfort & Sport

Sarà una grande festa per migliaia di tifosi che, nella terra in cui il ciclismo è una passione condivisa, accorreranno sul Muro per applaudire, e quasi toccare con mano, i campioni del Giro. Un’emozione verticale che per un giorno disegnerà una sottile striscia rosa nel verde brillante delle colline ricamate da vigneti. Un Giro sul Muro di Ca’ del Poggio per uno spettacolo ancora una volta da non perdere.

Tra i luoghi da non perdere, c’è sicuramente Ca’ del Poggio Ristorante&Resort a San Pietro di Feletto, nel Trevigiano, luogo dove sono coniugate alla perfezione le due anime della famiglia Stocco: il prosecco e il mare.

Dal maggio 2013, l’offerta turistica di Ca’ del Poggio è arricchita dall’Hotel Villa del Poggio, una struttura dotata di ogni comfort che si integra con l’ospitalità offerta dal ristorante, trasformando quest’angolo della Marca Trevigiana, a 60 km da Venezia, in un piccolo paradiso per una clientela che ama immergersi nell’atmosfera rilassata ed elegante delle colline del Prosecco. Nelle vicinanze sono disponibili campi da golf e da equitazione, oltre a percorsi naturalistici da esplorare a piedi o con le mountainbike messe a disposizione dall’hotel, per una vacanza all’insegna del benessere e del relax.

Nei dintorni si sviluppa, inoltre, il Sentiero di Papa Giovanni XXIII, un percorso di meditazione, pace e spiritualità dedicato alla memoria dell’ex Papa che, quand’era ancora Patriarca di Venezia, amava ritirarsi tra le colline di San Pietro di Feletto per riposarsi e ritemprare lo spirito.