L’Abruzzo si aggiudica l’edizione 2020 dell’IGRAW

L’Abruzzo si aggiudica l’edizione 2020 dell’IGRAW

L’Abruzzo ha vinto la quinta edizione dell’Oscar italiano del cicloturismo (IGRAW). A decretarne il successo la sua Bike to Coast, la ciclovia di 131 chilometri realizzata per gran parte su un vecchio tracciato ferroviario da Martinsicuro a San Salvo. La premiazione è avvenuta a Veronafiere durante CosmoBike, la fiera della bicicletta. L’Igraw è nato con lo scopo di mettere in luce i migliori percorsi e i territori che sono riusciti a realizzare e valorizzare al meglio le vie verdi, con servizi in grado di consentire lo sviluppo del cicloturismo. L’Oscar del Cicloturismo vuole far conoscere al grande pubblico le realtà virtuose e spesso e spesso poco conosciute, per incrementare nel nostro paese un turismo più sostenibile.

cosmobike igraw

Bike to Coast per tutti

Un percorso adatto a tutti, ideale per chi ama il turismo lento alla scoperta di spiagge e borghi. Ciclabile e in parte stradale, dal confine nord abruzzese con le Marche fino all’estremo sud dell’Abruzzo dove confina con il Molise. Tutta la ciclabile offre degli scorci davvero unici sul mare, in particolare in prossimità della Costa dei Trabocchi, tra Ortona e Vasto, tratto di territorio caratterizzato da antiche palafitte che si ergono sul mare sospese a qualche metro sull’acqua. La ciclabile è realizzata al 70% e si prevede di mettere in sicurezza anche i restanti tratti entro la prossima estate. Alcuni percorsi inoltre collegano la costa con l’entroterra per un’esperienza in bici ancora più ricca. Lo spettacolo che offre la Bike to Coast è naturale e suggestivo.

A CosmoBike ha ritirato il premio l’assessore al Turismo, Mauro Febbo, che ha con l’occasione sottolineato il grande lavoro di squadra alla base di questo successo.

Il secondo premio dell’Oscar italiano del cicloturismo è andato al Lazio con la Cicloturistica dei Borghi Sabini, mentre il terzo premio è andato alla Toscana con il Gran Tour Val di Merse.