Stagione estiva in Val di Sole, l’offerta bike ha vinto la sfida

Stagione estiva in Val di Sole, l’offerta bike ha vinto la sfida

Nei mesi scorsi vi abbiamo parlato di cicloturismo, come è nostro solito, cercando di dare risalto alle località più virtuose in quest’ambito e dando loro voce in un momento così difficile per il settore a causa dell’emergenza Covid. Nel numero di Bike Hotel Journal summer edition in particolare avevamo pubblicato previsioni e aspettative per la stagione estiva da parte degli operatori. Tra questi avevamo sentito anche la Val di Sole. È ora arrivato il momento di fare il punto della situazione. Proprio la Val di Sole con un comunicato ha rilasciato i numeri della stagione estiva da giugno a settembre: un successo con oltre 63.000 persone sulla ciclopedonale fra pedoni e ciclisti e un record assoluto di bike pass sugli impianti del bike park Pontedilegno-Tonale.

Estate 2020, la Val di Sole ha vinto la sfida

Da giugno a settembre migliaia di ciclisti hanno fruito degli impianti di risalita di Pontedilegno-Tonale e popolato la ciclopedonale sul fiume Noce, fra i punti di riferimento di un’offerta a 360 gradi che permette a chiunque di vivere esperienze outdoor a contatto con la natura.

Un bel risultato per la Val di Sole in una stagione estiva condizionata dalla situazione epidemiologica e caratterizzata da qualche dolorosa rinuncia, come la decisione di annullare la tappa di Coppa del Mondo di Mountain Bike. La Val di Sole si è confermata la terra eletta dei ciclisti. E non potrebbe essere altrimenti per un territorio che si prepara ad ospitare i Campionati del Mondo di Mountain Bike 2021 e che si è visto assegnare anche l’edizione 2026 della rassegna iridata.

“Nonostante l’annata complicata, siamo soddisfatti del lavoro svolto, anche per quanto concerne il rispetto della normativa anti-COVID. Abbiamo offerto ai nostri visitatori un prodotto bike di assoluto livello – spiega il Direttore di APT Val di Sole Fabio Sacco. – La Val di Sole si conferma un territorio meraviglioso, tutto da scoprire in sella alla bicicletta. Ma non è finita qui: stiamo già lavorando sulla nostra rete di percorsi per fare un ulteriore salto di qualità già nel 2021, quando i Campionati del Mondo di Mountain Bike riporteranno i più forti atleti al mondo in Val di Sole.”

Un’offerta varia e diversificata

Anche in un’estate tanto particolare, la Val di Sole ha saputo offrire un’esperienza bike varia e diversificata: dai trail di diversa difficoltà alle emozioni che il downhill sa offrire grazie ai due bike park presenti nel territorio, il BikePark Pontedilegno-Tonale e il BikePark Val di Sole a Commezzadura, quest’ultimo aperto soltanto per un breve periodo, dall’1 al 23 agosto, per via di interventi di manutenzione all’impianto di risalita.

Nel dettaglio i bike park hanno registrato circa 7.000 bike pass venduti nella stagione estiva, fra Daolasa di Commezzadura e Tonale. Proprio gli impianti del Passo del Tonale hanno fatto segnare il nuovo record di affluenza, con un 43% di bike pass venduti in più rispetto alla stagione 2019 e un aumento del 50% sul numero dei pass giornalieri. Un trend in evidente crescita confermato anche dai dati sui pass settimanali e stagionali, aumentati rispettivamente del 69% e del 40% rispetto alla stagione precedente.

Un territorio amato dai ciclisti di tutto il mondo, anche da chi in Val di Sole è andato alla ricerca di esperienze family-friendly, popolando la ciclopedonale sul fiume Noce. Fra giugno e settembre, oltre 63.000 utenti hanno popolato la ciclopedonale fra pedoni (poco più di 7.000) e ciclisti (circa 56.000), mentre il dato annuale parla di quasi 77.000 fruitori complessivi, fino al 30 settembre 2020.

Scopri tutti gli hotel della Val di Sole con certificazione Bike Resort, che si trovano all’interno della nostra guida, QUI

Foto di anteprima, credits: Giacomo Podetti.